0
interdizione-giudiziale-Studio legale galvagna

A chi si rivolge il procedimento di Interdizione

L’interdizione è pronunciata con sentenza dal Tribunale nei confronti di soggetti che abbiano congiuntamente le seguenti caratteristiche:

  • infermità di mente: si intende una malattia grave al punto che impedisce al soggetto di esprimere liberamente e consapevolmente una volontà;
  • abitualità dell’infermità: vale a dire una malattia irreversibile e/o incurabile (ad esempio non è sufficiente un esaurimento nervoso destinato a risolversi);
  • incapacità del soggetto a provvedere ai propri interessi (sia quelli economici sia quelli extrapatrimoniali);
  • necessità di un’adeguata protezione. Si tenga presente che l’interdizione è uno strumento residuale rispetto alla amministrazione di sostegno: si procede ad essa qualora gli altri strumenti di protezione non siano idonei e/o sufficienti.

L’interdizione può essere pronunciata anche nei confronti del minorenne nell’ultimo anno della sua minore età (17 anni) anche se è destinata ad avere effetto dal giorno del raggiungimento del diciottesimo anno.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *