La nostra attività di consulenza e assistenza in materia di Amministrazione di sostegno è rivolta alle persone prive in tutto o in parte di autonomia, che cioè incontrano serie difficoltà nel compiere gli atti e le operazioni della vita quotidiana, e che, di conseguenza, incontrano difficoltà nella salvaguardia e realizzazione dei propri interessi. Ugualmente, ci rivolgiamo ai familiari di queste persone, e agli amministratori di sostegno.

L’assistenza legale fornita dallo Studio ha lo scopo di affiancare il cliente in tutto il percorso di nomina dell’amministrazione di sostegno e nelle eventuali problematiche che si possono manifestare nella gestione successiva alla sua apertura.

L’Interdizione è uno strumento residuale rispetto alla amministrazione di sostegno: si procede ad essa qualora gli altri strumenti di protezione non siano idonei e/o sufficienti.

L’interdizione è uno strumento di protezione particolarmente incisivo volto a privare della capacità di agire (cioè la capacità, che si acquista con la maggiore età, di compiere atti idonei a costituire, modificare o estinguere la propria situazione giuridica, ad es.: vendere o donare un immobile) soggetti che si trovano in condizioni psicofisiche tali da renderli incapaci a provvedere ai loro interessi.

La nostra attività di consulenza e assistenza riguarda:

  • nomina dell’amministrazione di sostegno o tutore
  • problematiche che insorgono nella gestione dell’Amministrazione di sostegno o interdizione
  • revoca dell’interdizione
  • revoca dell’inabilitazione
  • passaggio dall’interdizione/inabilitazione all’Amministrazione di sostegno
  • protezione delle persone fragili contro abusi.

Ultime notizie

Riempi il modulo sottostante per contattare i professionisti dello studio

CONTATTA LO STUDIO GALVAGNA

Inviando il presente modulo di contatto acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi ai sensi dell'art. 13 del GDPR. Informativa ex art.10 legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, consulta la privacy policy.